Il Milan porta i tifosi allo stadio grazie a…..Google Assistant

Grazie alla tecnologia dell’Assistente Google e agli smart speaker Google Nest, i sostenitori milanisti potranno vivere l’emozione di essere allo stadio comodamente dal divano di casa.

Le restrizioni causate dall’emergenza Covid19 non permettono ai tifosi di seguire i rossoneri direttamente da San Siro ma per mantenere alto l’engagement dei tifosi, soprattutto in questo momento di risultati positivi da parte della squadra, l’AC Milan ha deciso di riportare le emozioni dello stadio direttamente a casa dei supporters.

La nuova Action di Milan è già disponibile su tutti i dispositivi smart Google Nest e permette di accedere ad una serie di funzionalità che non si limitano ad accompagnare il tifoso durante l’evento della partita ma anche ad altri contenuti come news e podcast.

Poco prima di ogni partita sarà possibile ascoltare la formazione ufficiale, come avviene allo stadio, con“Hey Google, chiedi a Milan la formazione”.

Durante il match potranno essere riprodotti i cori milanisti, così che i tifosi potranno sostenere la squadra anche da casa: “Hey Google, chiedi a Milan i cori dei tifosi”.

Si potranno sempre ascoltare i podcast e le ultime notizie provenienti dal mondo rossonero dicendo: “Hey Google, chiedi a Milan i podcast” oppure “Hey Google, chiedi a Milan le ultime news”.

Attraverso l’Assistente Google sui prodotti Nest, infine, saranno anche disponibili le telecronache di tutte la partite del Milan e l’audio-descrizione dei match casalinghi per i tifosi ipovedenti: “Hey Google, chiedi a Milan la telecronaca della partita”, e ancora “Hey Google, chiedi a Milan l’audiodescrizione della partita”.

Cosa aspettate? Chiedete subito a Google: “Hey Google, parla con Milan” per scoprire tutte le novità. Che la magia dello stadio a casa tua abbia inizio!

Un bell’esempio di quando la tecnologia è al servizio dello sport e dei tifosi.

Castore vuole diventare il nuovo produttore dei kit per la Roma

L’azienda produttrice di abbigliamento sportivo è in trattativa con i giallorossi per la prossima stagione

Dopo l’addio anticipato di Nike, e quindi la risoluzione del contratto con la Roma dal 2021, il club di Friedkin è alla ricerca di un nuovo brand tecnico per i kit della stagione 2021 – 2022.

Fino a qualche settimana fa il nome più accreditato era New Balance, brand molto noto che accompagnò il Liverpool sulle maglie della cavalcata trionfale della Champions League del 2019, ma tutt’ora senza nessuna squadra sponsorizzata nel nostro campionato.

Da poche ore invece è filtrata la notizia di una proposta da parte del marchio Castore, per una decisione che i vertici della Roma dovrebbero prendere in settimana.

Ciò su cui punta Castore è la presentazione di un’offerta digital oriented che permetterebbe alla Roma di ampliare il proprio bacino di utenza e potenziare il valore del brand a livello internazionale. Secondo quanto riporta SportPro, i punti sui quali Castore ha provato a fare leva sono l’eredità storica di Roma e della Roma e il legame con gli Stati Uniti dell’attuale presidenza.

Dall’altro lato, invece, New Balance ha proposto un accordo più tradizionale con un forfettario annuale più bonus legati ai risultati ottenuti in campo.

Castore è sicuramente un brand giovane e ancora non conosciuto a livello planetario, ma nei suoi 4 anni di vita ha già firmato come partnership il tennista Andy Murray e il club scozzese dei Rangers per un accordo totale di 25 milioni di sterline.

Questo a dimostrazione di come il brand fondato da Tom Beahon stia provando da tempo una scalata nel mondo del calcio

Torna il Social Football Summit, stavolta in versione interamente digitale e con una grande novità!

L’unico evento in Italia di livello internazionale dedicato alla Football Industry, annuncia l’edizione 2020, per
quest’anno in versione totalmente online.
Una scelta dettata dal totale rispetto delle misure da adottare per il contenimento dell’emergenza sanitaria
dovuta al COVID-19.
Dopo il successo delle precedenti edizioni e gli oltre 100 speaker e 2.400 partecipanti del 2019 procede
l’organizzazione della nuova edizione.
Le date fissate per la terza edizione del Social Football Summit (SFS20) sono 17,18 e 19 novembre 2020,
con una grossa novità: l’evento si sdoppia per dare vita al primo eSports Summit (ES20) che si svilupperà la
settimana successiva in una due giorni, il 23 e 24 novembre.
Dopo un intero stage dedicato al mondo eSports lo scorso anno, per questa edizione online, al mondo
eSports sarà dedicato un evento collaterale al Social Football Summit.
La partecipazione al Social Football Summit 2020 e all’eSports Summit saranno gratuite, previa iscrizione
alla piattaforma che ospiterà l’evento.
Saranno 4 le aree tematiche discusse all’interno dei diversi panel della terza edizione del Social Football
Summit:
1. Sponsorship and Marketing: storytelling, real-time marketing, brand authenticity.
2. Digital transformation: fan engagement, digital strategy, e-commerce. 
3. Future Sports : eSports, artificial intelligence, smart venues, investment.
4. Sports technology & OTT: content strategy, media rights, innovation.
Il Social Football Summit 2020 diventa il luogo ideale per discutere del futuro di un’industria che a causa
dell’emergenza Covid.19 dovrà studiare e rielaborare un nuovo modello di business. Ora più che mai
confrontarsi su una nuova visione della Football Industry diventa essenziale e l’organizzazione del Social
Football Summit permette a professionisti e aspiranti di riunirsi in un unico posto digitale.
Durante la scorsa edizione, realizzata all’interno dello Stadio Olimpico di Roma, hanno partecipato in
qualità di partner e/o speaker: FIFA, UEFA, FIGC, Lega Serie A, Lega B, Lega Pro, La Liga, Roberto Mancini,
Luigi De Laurentiis, Walter Sabatini, Reset Group, Insuperabili Onlus, Giorgio Chiellini, Twitter, Facebook,
YouTube, Sky Sport, TIM, AlmavivA, BIP, Macron, Chelsea, Bayern Monaco, Inter, Roma, Lazio, Napoli,
Fiorentina, Parma, Cagliari, Galatasaray, Siviglia e molti altri.

Tutte le novità, l’elenco degli speaker, le informazioni sulle modalità di collaborazione e iscrizione e l’intero
programma, saranno disponibili sul sito ufficiale di #SFS20: www.socialfootballsummit.com

Panel 5 - Social Football Summit 2018

Social media e notizie: le nuove frontiere del giornalismo

Tempestiva e credibile, continuamente aggiornata e supportata da fonti autorevoli. L’informazione al giorno d’oggi si muove in un reticolo complesso ed ampissimo ed impone agli esperti del settore di guardare alla professione giornalistica da una prospettiva completamente nuova: quella della rete e dei social media. Velocità e attendibilità, il connubio non è dei più semplici: in passato si correva sul posto dell’evento per essere i primi sulla notizia, oggi si corre virtualmente per documentare i fatti rigorosamente online.

Dai blog ai social il passaggio è stato brevissimo: siamo di fronte ad un giornalismo aumentato, quello dove il “postare” ha preso il posto del “raccontare”, quello che prevede un linguaggio rapido, sintetico e lascia parlare direttamente le immagini. Foto e video diventano narrazione anche se spesso il filo che separa l’informazione dalle cosiddette “fake news” è molto sottile. E allora come difendersi dalle bufale? Come smascherarle? E soprattutto come trattare una notizia nell’era del citizen journalism?

Al “Social Football Summit” del 22 novembre Luca Marchetti, giornalista di Sky Sport 24, approfondirà tutti questi temi nel corso del panel dedicato a “Giornalismo sportivo, citizen journalism e fake news”. L’accento sarà posto in particolare sull’evoluzione della professione giornalistica, sempre più aperta, partecipativa e “comunitaria”, e sul ruolo dei social network che hanno ormai capovolto lo stato delle cose, soprattutto nel mondo dell’informazione.

Panel 9 - Social Media Soccer 2018

Brand strategy: quando la tattica non è solo in campo

Competitivi e vincenti, non solo sul rettangolo verde. Il calcio e i suoi protagonisti sono sempre di più al centro delle strategie di marketing dei più importanti top brand internazionali. Strategia è la parola chiave: il successo sportivo deve procedere di pari passo con la volontà delle più grandi aziende, italiane ed internazionali, d’ investire in questo settore. Considerato il vastissimo interesse dei tifosi, il calcio continua ad essere il vettore globale per eccellenza in termini di visibilità. Per questo è sempre più alto il numero di brand che intreccia le proprie attività a quelle delle società sportive.

Il 22 novembre all’ interno del Social Football Summit ci sarà un panel specifico: “Brand strategy nel calcio”, approfondimento a 360 gradi sulle attività di social media marketing realizzate da top brand, nel mondo del calcio, per sviluppare al meglio il loro business e mettendo in evidenza strategie, attività e risultati raggiunti.

All’interno della discussione sarà poi presentata una case history internazionale, quella di Heineken, sponsor della Champions League dal 1994 e che ha recentemente rinnovato la propria partnership fino al 2021 anche per l’Europa League e per la Supercoppa UEFA 2018, 2019 e 2020.

Panel 0 - Social Football Summit 2018

Social Football Summit e calciatori: la partita si gioca online

La partita che si gioca in campo e quella che va in scena fuori. Calciatori e social network, un binomio ormai indissolubile tanto che, ad oggi, sarebbe impossibile immaginare un giocatore sprovvisto di smartphone, pronto a documentare ogni istante della propria vita sportiva e privata. La celebrazione di un trofeo conquistato, l’esultanza dopo un gol, un’istantanea di una serata in famiglia o un video girato su qualche isola tropicale durante le vacanze estive. E ancora: hashtag che diventano virali, fotografie che raccolgono migliaia di like, stati d’animo sotto ai quali si sprecano i commenti dei fan.

Ma cosa c’è dietro a tutto questo? Uno studio approfondito e strategie mirate che hanno l’obiettivo di costruire attorno ai calciatori, agli allenatori e ai club una vera e propria “digital image”.

Nel corso del “Social Football Summit” saranno dunque i più grandi esperti di social media a raccontare e a svelare come nasce un post, perché si sceglie una foto piuttosto che un’altra, in che modo viene pensato un hashtag e quali contenuti si prediligono. Nel team di speakers del panel “Da calciatore ad influencer: gestione della digital image” il consulente di comunicazione, Andrea Saule, che cura i profili social di numerosi calciatori di serie A.

Sul palco anche Max Sardella, esperto di comunicazione digital e social media manager di sportivi del calibro di Alessandro Florenzi, centrocampista della Roma, Fabio Pisacane, difensore del Cagliari, e Stefano Sorrentino, portiere del Chievo Verona, e Christian Fasulo, terzo speaker del panel, che in questi ultimi due anni ha curato l’immagine digitale, tra gli altri, di Francesco Totti.

Spazio poi alle case-history italiane come Sampdoria, Parma e Cagliari, vere e proprie eccellenze digitali tra i club di serie A. Durante il panel “The italian way” il direttore marketing del club blucerchiato Marco Caroli, il responsabile della comunicazione dei crociati Nicolò Fabris e il social media manager della società sarda Simone Ariu, racconteranno le loro esperienze dirette e l’incredibile percorso di crescita che ha portato questi tre club non solo a risultati straordinari in termini di crescita ma anche ad un livello competitivo molto alto, tenendo testa alle big del campionato. Da esperto di strategie di social media e digital marketing, infine, anche l’analisi di Luca Pelini di Social Media Soccer.

Contenuti, iniziative, sondaggi, contest, premi. In una parola: coinvolgimento dei fan. Il panel “Contest, storytelling e fan engagement” approfondirà dunque il percorso che ha portato le società sportive a sfruttare tutte le potenzialità dei social network con l’obiettivo di ingaggiare un numero sempre maggiore di tifosi, in Italia come all’estero.

Dalle testimonianze italiane di Marco Canigiani, Marketing Manager della Ss Lazio, e di Danila Bavastro, Social Media Manager del Genoa Fc, a quella internazionale di Doruk Tufekci, Vice Marketing Manager del Galatasaray, il focus sarà incentrato su tutte le iniziative di coinvolgimento dei fan proposte dai club e sulle strategie di fidelizzazione.

Infine un approfondimento sulla serie B, con il panel “La serie B è social!” insieme a Francesco Vivacqua, rappresentante della Lega Serie B, e Gianfilippo Valentini, business developer di Go Project, volto a comprendere le dinamiche digitali che ruotano attorno a questa Lega, sempre più seguita in Italia e che può contare su una fetta importante di pubblico e naturalmente di followers.

Panel 7 - Social Footbal Summit 2018

Skill trasversali e case-history di successo: chi saranno gli Speaker?

Il primo evento internazionale sul Digital Marketing nel mondo del calcio è alle porte. Roma farà da cornice a un gruppo eterogeneo di Speaker che vantano una expertise completa nel mondo della comunicazione e delle sue applicazioni nella Football Industry.

Le competenze tecniche vanno di pari passo con la creatività. Per questo abbiamo voluto allargare il raggio d’azione e trattare il Digital Marketing da un punto di vista innovativo e originale. Scopriremo tutti i risvolti della Comunicazione 4.0 con gli occhi degli esperti – italiani e internazionali – che saliranno sul palco del WEGIL, nel cuore di Trastevere, a Roma (Largo Ascianghi, 5).

Il programma esamina le implicazioni del Social Media Marketing dalle testimonianze di esperti del settore: imprenditori, TEDx Speaker, giornalisti, Social Media Manager e tante altre figure del panorama nazionale e internazionale. Entriamo nel dettaglio e scopriamo i nomi degli Speaker che si alterneranno il 22 novembre.

Chi di esperienza ne ha da vendere è Luca La Mesa, Presidente Procter&Gamble Alumni Italia, TEDx Speaker, specializzato in strategie avanzate di social media, docente di Marketing in università italiane e stranieri. Quante probabilità ci sono che il suo speech sia di interesse per il tuo business?

Ha dato spazio al legame tra mondo del calcio e universo del marketing puntando sui contenuti e sulla comunicazione. Per questo Andrea Saule, giornalista TGR Rai, fa parte a pieno titolo del team di speaker del Social Football Summit. Ha lavorato con diversi protagonisti del settore calcistico, come Massimiliano Allegri e Paulo Dybala. Siete curiosi di assistere al suo speech?

Se parliamo di marketing, uno degli speaker è Christian Fasulo, Strategic Partner del gruppo EPOKA dal 2015, formato da Extreme, Kapusond e Polk&Union, di cui è co-founder.

Per le strategie di comunicazione entra in gioco anche Luca Pelini, Digital Strategist e curioso di tutte le novità del settore. Se c’è un aggiornamento in arrivo da casa Zuckerberg, potete fidarvi del suo parere!

Oltre al colosso Facebook, anche Twitter ha il suo peso non indifferente nel panorama dei social network. Il successo di un’azienda deriva anche dai partner con cui ha il piacere di collaborare: a capo del dipartimento di Twitter dell’Europa meridionale Simone Tomassetti, che ti svelerà le opportunità di business che si celano dietro all’utilizzo del cinguettio della rete.

Puntiamo il focus sui Club. “Reduce” da ben quattro promozioni consecutive fino alla Serie A di quest’anno, dal 2017 il Parma Calcio 1913 ha un nuovo Capo dell’Ufficio Stampa e Responsabile della Comunicazione: Nicolò Fabris sarà speaker del Social Football Summit e ci racconterà una case-history di successo tutta italiana.

Restiamo in Italia e zoomiamo sulla Sampdoria: chi si è accorto della campagna abbonamenti vincente della squadra per il 2018/2019? Abbiamo avuto il piacere di chiacchierare con Marco Caroli, Direttore Marketing del Club e speaker ufficiale dell’evento! Formazione e networking sono le direttrici della giornata.

Parliamo di marketing ma da un punto di vista diverso e internazionale con Doruk Tufekci, Vice Marketing Manager del Galatasaray, il Club con sede nel quartiere Galata di Istanbul. Seguire da una prospettiva privilegiata l’evoluzione del digital e dei progetti di co-branding e sponsorship è il metodo migliore per avere una visione dell’universo del marketing a tutto tondo e dei legami con l’industria calcistica. Ancor di più se a condividere consigli e idee sono professionisti con seniority.

Quanto incidono i social media nel lavoro? Quel che è certo è che l’universo calcistico ha tratto non pochi benefici dal loro avvento. Era solo l’inizio, perchè utilizzare come si deve i social garantisce ottimi risultati in termini di engagement – prima – e di ROI – dopo. La figura del Social Media Manager è fondamentale in ogni azienda: Josè Angel Risco Oliva, a capo dei Social Media del Siviglia FC, un Club con strategie ben definite, ci parlerà dell’internazionalizzazione del brand. Le esperienze concrete contano più di tutto quando si tratta di comunicazione online.

Se vuoi ampliare le tue skill per la gestione aziendale, saperne di più su campagne di comunicazione e partnership strategiche, segna la data del 22 novembre in agenda!

Per avere una visione d’insieme della giornata del 22 novembre puoi dare un’occhiata all’articolo su tanti altri Speaker d’eccezione presenti durante il Social Football Summit qui https://bit.ly/2NrLMEK

Il programma dettagliato dell’evento è disponibile su www.socialfootballsummit.com

Se vuoi prendere parte al Social Football Summit, registrati su https://bit.ly/2DuZFlX

La formazione in primo piano con Soccer Management Institute, Media Partner SFS

Soccer Management Institute e Social Football Summit sono lieti di annunciare la loro media partnership! Due realtà che puntano sui professionisti e che mettono in luce l’importanza del digital e dei social media nell’industria del Calcio.

La formazione è il ponte di congiunzione tra Social Football Summit e Soccer Management Institute. Il mondo del digital è in continua evoluzione. Il segreto per tenersi al passo è ritagliarsi uno spazio ah hoc per acquisire sempre nuove skill. L’occasione è partecipare all’evento!

Il 22 novembre sarà una giornata dedicata alla formazione, durante la quale assistere agli interventi di Speaker italiani e stranieri e fare networking. La volontà di portare a Roma un evento che tratti il Digital Marketing e le sue implicazioni nella Football Industry va di pari passo con un’apertura generale verso l’estero.

Da questa vision nasce la collaborazione con Soccer Management Institute, con sede italiana a Firenze ma presente a livello internazionale.

Soccer Management Institute è uno degli istituti di alta formazione più prestigiosi al mondo che ha l’obiettivo di preparare i suoi studenti con una conoscenza ampia su tutti gli aspetti che governano l’industria del calcio. SMI offre programmi di Master e Certificazioni professionali in inglese sia nel suo campus di Firenze che online.

L’evento Social Football Summit è organizzato da Social Media Soccer, startup che ha creato una piattaforma di monitoraggio degli account social delle squadre e dei giocatori di calcio.

Attraverso il Social Media Value, è possibile individuare una relazione tra risultati sportivi e l’autorevolezza social dei team: uno strumento in grado di misurare la visibilità e la capacità di emozionare del mondo del calcio!

Per andare a fondo, capire come sviluppare al meglio le strategie di Social Media Marketing aziendale, imparare a sfruttare i Big Data e potenziare il business, partecipa all’evento. Per i ticket clicca qui. Non perdere l’occasione di seguire gli speech degli esperti del settore. A questo link trovi il programma e tutti gli Speaker che saliranno sul palco del WEGIL, a Trastevere (Largo Ascianghi n. 5, Roma). Prenota il tuo posto per il 22 novembre!

Resoccer - Social Football Summit 2018

ReSoccer: la call per le startup è aperta!

Social Media Soccer Srl , la startup romana che si occupa di analisi dei dati social del mondo del calcio, organizza la prima edizione del Social Football Summit, l’evento italiano dedicato al social media marketing nella football industry, il 22 novembre a Roma presso il WeGil di Trastevere.

All’interno del Summit avrà luogo RESOCCER.
ReSoccer nasce da una collaborazione tra Social Media Soccer Srl e 3040, l’Associazione No Profit che promuove dal 2013 le attività di networking e partnership per imprese, startup italiane, mentor e investor nazionali ed internazionali.

Resoccer è la prima startup competition dedicata al mondo del calcio!
Il progetto si avvale della partnership della Regione Lazio e di Lazio Innova, che supportano l’attività di scouting e selezione delle startup del Lazio mettendo per loro in palio dei premi.

Startup Competition: Come Funziona?

Create – Share – Win! Ogni startup avrà a disposizione una pitching session di 3 minuti per convincere il nostro Mentor Committee!

Perché nasce ReSoccer?

Social Football Summit si rivolge a tutti coloro che non subiscono l’innovazione, ma la creano.
Si intende per questo premiare i progetti con maggior potenziale attraverso un rapporto diretto tra startup e investor.

Quali sono le Fasi le del Progetto?

La prima fase del progetto sarà dedicata alla registrazione online per la candidatura e la possibilità di richiedere maggiori informazioni al back office.

I Mentor si dedicheranno quindi allo screening delle candidature e all’elaborazione di una short list di competitor finalisti.

Durante il Social Football Summit il Mentor Committee individuerà le startup vincitrici premiate nel corso dell’evento.

Cosa c’è in palio?

PRIMO CLASSIFICATO
Durante il Social Football Summit verrà conferito il Premio per l’Internazionalizzazione.
Il referente della startup potrà partire per Londra, nel corso del 2019, per partecipare ad un programma di 6 settimane presso TechItalia Lab. London. TechItalia Lab. London è un acceleratore di idee dove discutere ed ampliare le potenzialità del progetto.

SECONDO E TERZO CLASSIFICATO NAZIONALE:
Mentorship personalizzata Associazione 3040

Alle startup con sede legale nel Lazio la Regione Lazio attraverso Lazio Innova ha riservato i seguenti premi:

PRIMO CLASSIFICATO:
Premio in denaro del valore di 5.000,00 euro.

PRIME TRE CLASSIFICATE:
Mentorship personalizzata Lazio Innova per la definizione e validazione del progetto.

PRIME CINQUE STARTUP FINALISTE:
3 mesi di accesso al talent working degli Spazi Attivi, per l’ottimizzazione ed il perfezionamento della Business Idea.

Digital Marketing e Calcio: nasce il Social Football Summit

Via agli accrediti per partecipare al primo Meeting Italiano della Football Industry: il SOCIAL FOOTBALL SUMMIT. Per la prima volta, Roma ospiterà un evento di Digital Marketing condotto da un fil rouge d’eccezione: il calcio.

Cos’è Social Football Summit?

 

  • Una giornata di incontri social fuori dai social per analizzare le dinamiche interdipendenti dei rapporti tra tifosi, squadre, giocatori e sponsor.
  • Una serie di panel dedicati alla capacità dei player della football industry di essere influencer e protagonisti nel sistema dei social media.
  • Un evento di Digital Football Marketing trasversale, volto ad approfondire realtà di successo e a dare spazio alle start up innovative del settore.

La partecipazione di grandi speaker e di attive realtà di successo fornirà argomenti e case history su:

  • Il ruolo e le opportunità attraverso i canali digital e social per i principali player del mondo del calcio (club/allenatori/calciatori);
  • Le migliori strategie di social media marketing realizzate dai top brand che investono nel mondo del calcio;
  • Le più significative e originali iniziative di digital marketing e fan engagement attraverso le case history di alcuni top club ma anche di realtà minori della piramide calcistica italiana ed internazionale;

Social Football Summit rappresenta un’occasione irripetibile per tutti i professionisti ed appassionati. Vuole essere di spunto a chi lavora nello sport o lo pratica a livello amatoriale, a tutti coloro che lavorano nell’ambito del marketing e del digital, agli appassionati di social che sognano di farne una professione; a studenti e neolaureati; a giornalisti e blogger, a startup e imprese: sono invitati tutti coloro che sono impazienti di conoscere nel dettaglio le dinamiche che intervengono nel rapporto tra calcio e digital marketing.

Social Football Summit è organizzato da Social Media Soccer, la startup romana che analizza e studia attraverso una piattaforma innovativa ed un algoritmo proprietario le performance social di squadre e calciatori.